Recensione “Chi ama torna sempre indietro” di Guillaume Musso

0
Recensione

Guillaume Musso, l’autore francese che mescola suspance e romanticismo, è uno degli autori francesi più amati dai lettori.

Il suo ultimo romanzo ha conquistato il cuore di tutti e si è posizionato tra i primi posti di tutte le classifiche. Tra i suoi romanzi più recenti e più amati:

Pubblicazione un pò meno recente ma altrettanto coinvolgente: “Chi ama torna sempre indietro“, scritto e pubblicato nel 2006.

Chi ama torna sempre indietro di Guillaume Musso

Trama di “Chi ama torna sempre indietro”

Elliott è un uomo di successo. Sessantenne, è un chirurgo di fama, vive a San Francisco e la sua vita privata ruota tutta attorno all’adorata figlia Angie. Un’unica ombra in questo quadro perfetto: Ilena, il suo grande amore, lo ha lasciato solo trent’anni addietro, morendo in un tragico incidente. Un dolore immenso che nemmeno il tempo ha saputo lenire. Per una strana combinazione di eventi, un giorno gli viene data l’occasione di tornare indietro negli anni Settanta, quando era un giovane medico ambizioso e idealista, entusiasta della vita e del proprio lavoro, e perdutamente innamorato. Immerso in quel magico momento di felicità, Elliott si confronta con il passato vivendo intensi momenti di rimpianto e di passione. Purtroppo una scelta dolorosa lo attende: ora sa che un suo semplice gesto potrebbe salvare Ilena e modificare per sempre il corso di quel destino crudele, ma compierlo significherebbe dover rinunciare all’altro grande amore della sua vita: la figlia…

Recensione “Chi ama torna sempre indietro” di Guillaume Musso

Una storia al limite, quasi inverosimile. Uno stile incalzante ed evocativo. Un libro piacevole e originale. Questo è “Chi ama torna sempre indietro” dell’autore francese Guillaume Musso.
È una storia sui viaggi nel tempo ma è anche una dolcissima storia d’amore. Un giusto mix di romance e fantasy.
È la storia di Elliot: un uomo che durante una missione umanitaria riceve in dono qualcosa che stravolgerà la sua vita. Il capo del villaggio in cui si trova regala ad Elliot delle pillole dorate, regala ad Elliot la possibilità di rivivere il suo passato.
Fare i conti con i rimorsi non è cosa facile, lo è forse ancora meno se si ha la possibilità di tornare indietro nel tempo per guardare in faccia i propri errori.
Cosa cambiereste se vi dessero la possibilità di tornare indietro nel tempo?
Elliot può farlo, può tornare ai suoi trent’anni e riaffrontare tutto quello che la vita ha messo nel suo percorso.
Con una narrazione che rimbalza dal 1976 al 2006, l’autore ci fa conoscere il suo protagonista. Ci fà capire quanto sia cambiato nel tempo, ci fà scoprire quanto la vita l’abbia reso più razionale. Razionale al punto da rinunciare a tutto pur di veder felici le persone che ama.

Già perché il realtà è questo il filo conduttore del romanzo “Chi ama torna sempre indietro”: l’Amore. Niente di sdolcinato o passionale come siamo abituati a trovare nella letteratura moderna, ma un amore incondizionato, dolce, tenero.

Attraverso gli occhi innamorati di un Elliot ormai maturo, conosciamo gli altri coprotagonisti. La sua compagna di vita che le è stata portata via troppo presto da un incidente stradale, Ilenia. La figlia Angie che Elliot è convinto di non amare abbastanza o almeno di non saperlo fare come lei meriterebbe. L’amico Matt, fedele ad Elliot anche dopo anni di silenzi.
Semplici uomini e donne legati da un sottile filo, l’affetto. 
Voi a cosa sareste disposti a rinunciare per affetto? Elliot a tutto, anche alle persone che ama se questo può servire a farle vivere felici.
Dolce, emozionante e riflessivo questo romanzo che vi delizierà anche con delle belle citazioni ad apertura di ogni capitolo.

 

” A vent’anni si danza al centro del mondo . A trenta si vaga dentro il cerchio. A cinquanta si cammina lungo la circonferenza evitando di guardare sia l’esterno che l’interno. In seguito non importa: privilegio dei bambini e dei vecchi  essere invisibile ” #cit Christian Bobin


” E quando poi davanti a te si apriranno tante strade e non saprai quale prendere , non imboccarne una a caso , ma siediti e aspetta . Respira con la profondità fiduciosa con cui hai respirato il giorno in cui sei venuto al mondo , senza farti distrarre da nulla , aspetta e aspetta ancora. Stai ferma in silenzio e ascolta il tuo cuore. Quando poi ti parla , alzati e va dove lui ti porta.” #cit Susanna Tamaro